Ultima modifica: 19 novembre 2017

PROGETTO TOPONOMASTICA Il “Leardi” alla scoperta dei grandi casalesi della storia

Sabato 21 ottobre 2017 sono state inaugurate le prime sette targhe informative e turistiche realizzate dalla Biblioteca Civica “Giovanni Canna” e dagli studenti delle scuole casalesi della Rete Scuole Insieme.

Questo progetto, il primo sul territorio casalese, è di rilevante interesse turistico: sulle 40 targhe realizzate è stata riportata una breve ma significativa sintesi biografica dei personaggi cui sono dedicate le vie cittadine coinvolte. Inoltre, attraverso il codice QR si possono avere approfondimenti e informazioni più dettagliate.

La prima inaugurazione si è svolta all’Istituto Comprensivo “Trevigi”, dove è stata scoperta la targa dedicata ad Andrea Trevigi; in seguito la manifestazione si è spostata in via Galeotto del Carretto e via Sobrero.

Le targhe di via Canina e di via Leardi sono state scoperte dalla professoressa Ornella Caprioglio, assessore comunale alla Pubblica Istruzione. L’evento si è sviluppato prima nel giardino di Palazzo Leardi e in seguito nell’androne settecentesco: qui gli attori Emanuele Arrigazzi e Laura Gualtieri hanno recitato brani, scritti da Allegra De Mandato, sulla vita e sulle opere rispettivamente dell’architetto Luigi Canina e della contessa Clara Leardi.

Tali estratti hanno rielaborato alcuni lavori prodotti dagli studenti dell’Istituto di Isstruzione Superiore “Leardi” in occasione del progetto “Inciampare nella storia: per una toponomastica casalese”.

Gli allievi di tutti corsi, guidati dai loro insegnanti, nel corso dello scorso anno scolastico hanno sviluppato una ricerca storica e bibliografica sui personaggi a cui sono dedicate le vie vicine all’Istituto: oltre alle targhe coinvolte in questa giornata, sono state realizzate anche altre ricerche riguardanti il primo preside dell’Istituto Leardi Filippo Mellana e l’esploratore Carlo Vidua.

Al termine della manifestazione, il pubblico presente si è recato prima presso l’ingresso della Biblioteca Civica in via Corte d’Appello, dove è stata scoperta la relativa targa, in seguito in via Morini, nel cortile della Scuola Primaria “San Paolo”.

Prof.ssa Maria Cristina Portinaro