Ultima modifica: 22 novembre 2017

IL TURISMO INNOVATIVO A PALAZZO TREVILLE È UNA STORIA DA PREMIO

ARSLAB, il progetto pilota MIUR realizzato dal corso Turismo dell’Istituto di Istruzione Superiore “Leardi” con un innovativo percorso di turismo culturale-esperienziale a Palazzo Treville, ha vinto il secondo premio del concorso “Storie di alternanza”.

L’iniziativa, indetta dalla CCIAA di Alessandria, aveva l’obiettivo di valorizzare i migliori racconti multimediali dedicati alle esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro in provincia. Lo storytelling dei ragazzi del corso Turismo ha conquistato il pubblico con il recitativo settecentesco del prof. Adriano Antonioletti e ottenuto il riconoscimento della giuria della CCIAA, dimostrando che il turismo culturale ha nuove modalità di proporsi e nuovi target verso cui orientarsi.

L’innovazione che caratterizza i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro progettati all’Istituto “Leardi” dà i suoi frutti in un territorio, il Monferrato, che vede crescere i turisti (aumentati in termini numerici nel 2016, con un incremento soprattutto di stranieri), ma anche la durata media del soggiorno, come riportano le statistiche riportate dall’Agenzia Alexala.

In un settore così in crescita ed evoluzione, si cercano figure altamente specializzate con una preparazione e una formazione adeguate, ciò che il corso Turismo del Leardi si pone come mission formativa. Il progetto ARSLAB è stata una delle molteplici attività che strutturano le competenze professionali degli alunni e si è aggiunta ai tanti percorsi già offerti dall’Istituto: esperienze di formazione con professionisti del settore e di accoglienza turistica in partnership con gli Enti del territorio; gli stage estivi nei villaggi con Samarcanda, nel settore dell’hotellerie e nelle agenzie di viaggio; iniziative di guide turistiche con il FAI e nei borghi storici del Monferrato; attività di progettazione di itinerari sostenibili sul territorio, di acquisizione di tecniche e strumenti di calcolo di preventivi di viaggio, di budget alberghieri e di contabilità delle imprese turistiche.

Anche l’offerta linguistica è stata potenziata con il corso di lingua russa, sempre più richiesta nel settore, in partenza il prossimo 1° dicembre, così come le competenze digitali: l’apprendimento dell’uso dei Global Distribution System fatta in collaborazione con esperti di imprese di viaggi favorirà la formazione di profili specialistici legati al booking online. L’uso di app che sfruttano la georeferenziazione sarà inoltre oggetto di progettualità sperimentali nel corso dell’anno scolastico, per offrire contenuti a valore aggiunto.

Le opportunità di un corso dinamico e “in progress” quale è il Turismo attendono i futuri operatori di un territorio che finalmente vede nel turismo un nuovo motore di sviluppo economico.

 

Prof.ssa Giuliana Boschi