Ultima modifica: 25 novembre 2017

UN INCONTRO AMBIENTALE AL “LEARDI”. PRESENTATI I CANDIDATI AL PREMIO “AMBIENTALISTA DELL’ANNO”

Giovedì 16 novembre l’Istituto di Istruzione Superiore “Leardi” ha ospitato un evento organizzato da Legambiente con lo scopo di far conoscere agli studenti e ai docenti gli otto candidati al premio “Ambientalista dell’Anno” intitolato a Luisa Minazzi.

L’incontro è stato seguito con passione dai ragazzi, perché hanno avuto la possibilità di conoscere le vicende di una donna così carismatica come Luisa Minazzi. Dopo la diagnosi di mesotelioma pleurico, ha consacrato la sua vita all’impegno e all’attivismo, battendosi per i diritti delle persone esposte all’amianto e promuovendo la ricerca scientifica, iniziative che ha condotto fino alla sua scomparsa nel 2010, quando aveva 58 anni.

Altrettanto stimolante è stata la presentazione degli otto candidati al premio “Ambientalista dell’anno”, per i quali gli alunni sono stati chiamati al voto:

  • Antonello Brunetti, ora docente in pensione, fin dagli anni ’70 ha denunciato lo smaltimento illecito di rifiuti industriali e da allora si batte per la tutela del suo territorio, al Valle Scrivia;
  • Isabella Conti, sindaca di San Lazzaro di Savena (BO), ha bloccato la cementificazione di una vasta area agricola de tuo territorio, destinata a ospitare ben 582 appartamenti;
  • Cristina Gerardis, avvocato di Stato, con le sue argomentazioni ha fatto condannare Montedison per lo smaltimento illegale di rifiuti tossici e cancerogeni nella discarica di Bussi, nel pescarese;
  • Goel, un gruppo d’imprese la cui missione è promuovere l’economia della Calabria puntando sul turismo sostenibile e su forme di artigianato che tutelano il lavoratore e non abbandonano la tradizione;
  • Domenico Iannaccone, giornalista e conduttore Rai che, con le sue inchieste sulle periferie urbane e su casi di marginalità sociale, ha fatto emergere un’Italia da dimenticare, che elude le norme sulla sicurezza e che costruisce abusivamente;
  • Linda Maggiori, green blogger per “Il Fatto Quotidiano” molto attiva nel volontariato, con la sua famiglia conduce una vita a impatto ambientale bassissimo, solo 0,5 kg di rifiuti indifferenziati l’anno;
  • Manzella Quartet, gruppo musicale di Bergamo attivo dal 2007 che suonano con strumenti ricavati da materiale di scarto;
  • Marco Ricci, sacerdote napoletano che si batte contro lo smaltimento illegale dei rifiuti, invitando i suoi fedeli a segnalare episodi illeciti.

Tutti e otto i candidati saranno presenti a Casale il prossimo 1 dicembre per un evento che si terrà nella sala consiliare, durante il quale incontreranno la cittadinanza, risponderanno alle loro domande e attenderanno l’esito delle votazioni, le quali decreteranno il vincitore di quest’anno.

 

Roberta Biglia – classe 2aA Costruzioni Ambiente Territorio