Ultima modifica: 5 dicembre 2017

“Start up your life”: gli studenti del “Leardi” si avvicinano all’educazione finanziaria in collaborazione con Unicredit

Rinnovata anche per l’anno scolastico in corso la convenzione tra l’Istituto di Istruzione superiore “Leardi” e Unicredit per il potenziamento delle competenze finanziarie degli studenti del corso Amministrazione Finanza e Marketing e per lo sviluppo della cosiddetta Financial Literacy per tutte le classi terze dei vari indirizzi di studio.

 

Dopo il progetto di formazione “Cashless generation” dello scorso anno, il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro in partnership con Unicredit si incrementa di nuovi contenuti con “Start up your life“. Obiettivi fondamentali dell’iniziativa, tenuto conto dei profili professionali più richiesti dalle imprese, saranno la conoscenza dei principali processi produttivi del settore creditizio e dei prodotti finanziari che sostengono lo sviluppo del pensiero imprenditoriale; verranno inoltre approfonditi il tema della sicurezza aziendale e l’orientamento professionale dei giovani.

 

Le modalità di lavoro sono come sempre innovative e stimolanti: prevedendo l’utilizzo di una piattaforma digitale, con metodologia didattica “flipped classroom”, si intende sviluppare la capacità di apprendimento cooperativo digitale (digital cooperative learning), con un affiancamento di tutor UniCredit nelle attività di formazione e project work.

Le classi che aderiscono al percorso formativo svilupperanno anche competenze trasversali, come la capacità di problem solving, di lavoro per obiettivi e di autoimprenditorialità, per proporsi in modo vincente sul mercato del lavoro.

 

I dati provenienti dal mercato del lavoro evidenziano le richieste di una formazione specifica relativa a Marketing e vendite, commercio e distribuzione e a competenze trasversali innovative, nonché il potenziamento delle “soft skills“, così importanti ai fini occupazionali e più in generale al fine di orientare i giovani nelle loro scelte personali e professionali future.

 

Prof.sse Giuliana Boschi e Manuela Marangon