Ultima modifica: 16 dicembre 2017

“LEARDI”: INVITO ALL’OPEN DAY TRA “FLIPPED CLASSROOM” E INCONTRO “INMONFERRATO” CON MASSIMO BIGLIA

Tutto è pronto per le giornate di open day all’Istituto di Istruzione Superiore “Leardi”: sabato 16 e domenica 17 dicembre (dalle ore 15 alle ore 18) si svolgeranno molte attività informative per le famiglie e i futuri studenti.

Innanzitutto, ci sarà modo di approfondire formativa dell’Istituto, che comprende quattro corsi: “Amministrazione, Finanza e Marketing” (ex ragionieri), anche nell’articolazione “Relazioni Internazionali per il Marketing”; Costruzioni, Ambiente e Territorio (ex geometri), anche nell’articolazione “Tecnologie del Legno”; “Grafica e comunicazione”; “Turismo”.

Tra i vari laboratori organizzati per la giornata, inoltre, i docenti del corso “Turismo” introdurranno i presenti alla didattica della “flipped classroom”, che proprio dal prossimo anno partirà nelle classi prime del corso turistico. La metodologia prevede di “capovolgere” la classe, cioè invertire il tradizionale metodo di insegnamento e apprendimento: nella “flipped classroom”, l’insegnante fornisce ai ragazzi tutti i materiali utili alla conoscenza autonoma dell’argomento di studio (oltre al classico manuale, anche un tablet fornito dalla scuola, presentazioni, siti web e video lezioni). È a casa che gli studenti avranno modo di realizzare esperienze di apprendimento attivo, che verranno poi continuate con i compagni e con i docenti in classe. Le opportunità del corso turistico, un corso “in progress”, tenuto conto dello sviluppo del territorio e di un’evoluzione del settore che ricerca figure professionali sempre più specializzate, consentiranno di sperimentare una nuova didattica, introducendo grazie alla “flipped classroom” contenuti di terza lingua straniera, di storia dell’arte e di turismo già nel primo biennio.

E sempre a proposito di Territorio e di Monferrato, sabato 16 dicembre alle 16 nell’Aula Magna dell’Istituto si svolgerà l’incontro aperto al pubblico “InMonferrato” con Massimo Biglia. Biglia, protagonista attivo nella promozione del territorio, è stato ideatore di I.ta.cà in Monferrato, il festival del turismo sostenibile che ad ottobre ha coinvolto attori del territorio diversissimi tra loro, come aziende, produttori, artigiani, ma anche scuole e associazioni sportive, tutti accomunati dalla convinzione di una concreta possibilità di crescita economica del nostro Monferrato senza dimenticare il rispetto verso la propria identità culturale. «Sarà un gradevole scambio di idee e proposte (al dibattito parteciperanno anche altri interlocutori, come il giornalista de “Il Monferrato” Alberto Marello) per sentire anche e soprattutto i ragazzi come vedono, vivono e desiderano questo territorio. Ritengo fondamentale il passaggio di ascolto, di condivisione e di inclusione da parte dei giovani» conclude Massimo Biglia. Dunque, il dibattito è aperto!

Prof.ssa Giuliana Boschi