Ultima modifica: 3 marzo 2018

VISITA D’ISTRUZIONE A BRESCIA

Lo scorso martedì 27 febbraio, le classi 1aA, 2aA e 3aA corso Costruzione, Ambiente e Territorio (ex geometri) dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Leardi” si sono recate nella storica città di Brescia, meta scelta per un’uscita didattica.

Lo scopo principale della visita è stato di tipo tecnico-scientifico: i futuri geometri hanno potuto comprendere meglio il funzionamento di un termoutilizzatore.

L’impianto è costituito da tre unità di combustione autonome alimentate da rifiuti urbani indifferenziati e rifiuti “speciali”, in particolare alcuni metalli non pericolosi. Esso è posizionato nella zona sud della città e fornisce un importante aiuto al fabbisogno energetico urbano: recupera il calore generato e lo convoglia fino alle abitazioni dei singoli utenti tramite una rete di tubazioni sotterranee. Questo impianto ha permesso alla città di Brescia di collocarsi ai primi posti in Europa per tecnologia di tipo civile.

 

Seconda tappa dell’itinerario è stato il Museo di Santa Giulia, ricco di testimonianze dell’antica Brixia, il nucleo originario di epoca romana della città. Allestito in un complesso monastico di origine longobarda, il polo museale occupa un’area espositiva di circa 14000 mq.

All’interno di Santa Giulia sono presenti numerosi monumenti, i più importanti dei quali sono la Vittoria alata, scultura che rappresenta una figura femminile datata al primo secolo d.C.; reperti della Domus dell’Ortaglia, antico quartiere romano residenziale; molte testimonianze risalenti all’Alto Medioevo; il coro delle monache, innalzato tra Quattrocento e Cinquecento.

Pezzo più importante dell’intero museo è senza dubbio la Croce di Desiderio, importante re longobardo: il monile, che risale al VIII secolo d.C., è di fattura assai pregiata ed è tempestato di pietre preziose.

Al termine della giornata le tre classi hanno potuto percorrere le più importanti vie del centro storico bresciano che offrono spunti artistici, come il Duomo Vecchio e una delle sedi della prestigiosa Università Cattolica.

È stata una bellissima esperienza” affermano gli studenti al rientro. “La giornata trascorsa con i nostri insegnanti è stata piacevole e ci ha permesso di arricchire le nostre conoscenze scientifiche, storiche ed artistiche”.

3aA CAT: Debora Santino, Giulia Moschetto
2aA CAT: Acampora Angelica, Roberta Biglia, Linda Negri.