Ultima modifica: 8 marzo 2018

GIOVANI E PREVENZIONE ANDROLOGICA: UNO SGUARDO AL FUTURO

Ha riscontrato un grande successo tra i ben 190 fra studenti e studentesse del quarto anno dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Leardi” e “Luparia” l’iniziativa PASS (Progetto Andrologico di Screening per Studenti), organizzata dal Rotary Club in collaborazione con l’ASL di Alessandria sul tema della prevenzione di patologie relative all’apparato riproduttivo. Si tratta di un progetto partito sette anni fa con le scuole del novese grazie all’interessamento del prof. Franco Montefiori (direttore del reparto di Urologia presso l’Ospedale “San Giacomo” di Novi Ligure). Quest’anno la giornata di prevenzione giunge anche a Casale Monferrato grazie all’intervento del dott. Sante Palmieri, presidente del Rotary cittadino, e della dottoressa Elena Maccarini.

Come relatori sono intervenuti il prof. Pier Francesco Pisano, dirigente del reparto di Urologia presso l’Ospedale “S. Spirito”, il dottor Carmine Cicalese, specialista in Urologia, e la dottoressa Stefania Zorzetti Cigna, specialista in Ostetricia e Ginecologia. Tutti gli studenti hanno approfondito argomenti importanti e di attualità, come il rischio dell’infertilità precoce, l’insorgenza di malattie in età adolescenziale e la diffusione tra i più giovani di infezioni sessualmente trasmesse, fenomeno sempre più preoccupante e sottovalutato.

È stato inoltre somministrato un questionario anonimo agli studenti per comprendere il loro grado di conoscenza sulla tematica e per cogliere i loro bisogni informativi in merito a eventuali interventi futuri. Al termine, i ragazzi che hanno avuto l’autorizzazione dai genitori hanno effettuato una visita andrologica gratuita; tutti quanti, invece, hanno ricevuto indicazioni per svolgere in autonomia una visita specialistica urologica e ginecologica presso i centri del Servizio Sanitario Nazionale.

Merito del successo è dovuto anche all’impegno organizzativo della prof.ssa Maria Cristina Portinaro, la quale sottolinea che «l’iniziativa si inserisce in una serie di attività promosse dal MIUR in collaborazione del Ministero della Salute sulla promozione di uno stile di vi

ta sano e di una corretta prevenzione medica. La prevenzione, fin dall’età giovanile, non è mai superflua: bisogna sempre mantenere alto il livello di attenzione sulle tematiche che riguardano il benessere e la salute della persona».

Redazione “Leardi”