Ultima modifica: 28 maggio 2018

“TITANIC, IL NAUFRAGIO DELL’ORDINE LIBERALE”: IL PROF. PARSI PRESENTA IL SUO ULTIMO LAVORO AL “LEARDI”

In un’Aula Magna gremita di studenti, l’Istituto Superiore “Leardi” è tornato ad accogliere giovedì 24 maggio Vittorio Emanuele Parsi, politologo e docente di Relazioni internazionali all’Università Cattolica di Milano, nell’ambito delle iniziative di Ce.St.In.Geo, Centro Studi Internazionali di Geopolitica.

Introdotto dai Dirigenti scolastici del “Leardi”, prof.ssa Nicoletta Berrone, e dell’Istituto Comprensivo di Valenza prof. Maurizio Carandini, ideatore del percorso formativo di geopolitica per studenti e docenti, il prof. Parsi ha presentato i contenuti del suo ultimo libro “Titanic: il naufragio dell’ordine liberale”. Nel saggio vengono ripercorse le vicende socioeconomiche e politiche dell’ordine liberale: la panoramica si concentra in particolare su tre anni specifici (1941, 1989, 2007), momenti di snodo in cui emergono le visioni inclusive di Churchill e Roosevelt, l’estensione del sistema liberale ad un panorama economico globalizzato e le più recenti spinte di Russia e Cina volte a destabilizzare la centralità geopolitica di USA ed Unione europea.

La sfida del prof. Parsi è stata quella di “porsi oggi le stesse domande” del passato, ricercando nella storia recente risposte ai quesiti mai del tutto risolti, perché in costante evoluzione: fondamentale il ruolo del contesto, dei mutamenti del quadro economico e sociale all’interno dei singoli Paesi e delle dinamiche internazionali.

La grande precisione dell’analisi storica delle principali vicende socioeconomiche ha permesso la definizione delle tappe fondamentali del pensiero liberale. Lo studio del contesto e la definizione delle egemonie, nella logica di equilibri politici mai stabili,  riflette più che mai i temi attuali. Gli incontri e i seminari proposti da Ce.St.In.Geo consentono l’ingresso della geopolitica nei percorsi di studio come disciplina trasversale, fondamentale per comprendere con lucidità gli effetti di ciò che avviene in un mondo globalizzato.

Redazione “Leardi”