Ultima modifica: 12 settembre 2018

160° LEARDI: SI FESTEGGIA LA STORIA GUARDANDO AL FUTURO

Il Leardi, primo Istituto Tecnico d’Italia, festeggia i suoi “primi” 160 anni: il testamento della Contessa Clara Leardi disponeva la nascita di un Istituto con Convitto il cui scopo essenziale fosse rivolto “all’insegnamento dei principi generali sia delle scienze fisiche ed economiche colla loro applicazione agli usi più comuni della vita come del diritto privato e pubblico e delle pubblica amministrazione e di alcune fra le principali lingue viventi ed ad un’istruzione per il commercio e per l’agricoltura teorico-pratica

“#160º Leardi: dalle radici… alle gemme del futuro” è l’evento che sabato 29 settembre con un ricco programma in fase di definizione, sarà rivolto in primis alla cittadinanza, per condividere con Casale la storia di un Istituto che ha caratterizzato l’economia del territorio e che, grazie ad una continua innovazione didattica, resta un fondamentale riferimento dell’istruzione tecnica.

Spiega il Dirigente Scolastico Nicoletta Berrone “Stiamo lavorando intensamente per completare il programma della giornata che si svolgerà nella sede di via Leardi. E’ previsto un convegno con interventi di autorità locali e personaggi celebri”.

Sono previsti due momenti importanti: il primo, che si svolgerà nella mattinata, avrà interventi istituzionali uniti a quelli di illustri esponenti del panorama storico, economico e scientifico, mentre il secondo momento si svolgerà nel pomeriggio con interventi e momenti interessanti e di contenuto decisamente “a sorpresa” aperto alla cittadinanza con speciale visita guidata all’Istituto ed alle sue preziose memorie storiche.

Il convegno sarà introdotto dal Dirigente scolastico accompagnata dal dott. Severino Scagliotti (anche rappresentante dell’Associazione ex Allievi); seguiranno gli interventi del dott. Piero Bianucci sul tema “Scienza, energia e tecnologie del quotidiano”. Bianucci è scrittore e giornalista scientifico, editorialista a “La Stampa”, dove per 25 anni ha diretto il settimanale “Tuttoscienze”, e collabora con la radio-tv italiana e svizzera.

Tra i relatori ci saranno anche il professore del Leardi Gabriele Angelini, docente  dell’Istituto, storico e profondo culture della materia, membro dell’associazione”Arte e Cultura”, che parlerà de “La scuola casalese nel tempo”, il Dott. Sergio Favretto, avvocato e storico esperto di storia della resistenza che interverrà su “La scuola e la cultura come protagonisti dell’economia locale” e il Prof. Angelo Miglietta, vice rettore della IULM  Milano,  che tratterà di “Sviluppo economico del territorio e start up”. Sono attesi altri ospiti tra cui il Vescovo Mons. Sacchi, il Sindaco Palazzetti e il Presidente della Provincia Baldi.

La giornata di festa vedrà la presentazione di un volume realizzato dagli alunni della scuola dedicato alla storia del lavoro contadino, un annullo filatelico del 160º,  una mostra di pittura botanica dell’artista Mary Ann Scott, visite guidate ai locali storici, la lettura del testamento della Contessa Clara Leardi con rappresentazione degli allievi in costume d’epoca, e musica e parole con l’ex allievo Daniele Selvitella, in arte Daniele Doesn’t Matter, e altre iniziative in via di definizione.