Ultima modifica: 2 Maggio 2019

Estratto Regolamento d’Istituto

ESTRATTO REGOLAMENTO DI ISTITUTO

Validità dal 26/10/2018

Gli studenti hanno il dovere di presentarsi a scuola con un abbigliamento consono all’ambiente (vanno evitati, ad es., pantaloni al ginocchio, canotte o abiti eccessivamente corti o scollati, calzature da spiaggia…)

L’accesso all’androne dell’Istituto è consentito dalle ore 7.30, mentre quello alle aule avviene al suono del primo campanello 7.40. Gli alunni che arrivano in ritardo causa mezzi di trasporto, devono depositare il libretto scolastico in portineria, entrano in classe e il  Dirigente scolastico effettuerà gli opportuni controlli sulla veridicità del ritardo segnalato presso le aziende di trasporto interessate.

Il portone di ingresso all’Istituto verrà chiuso alle ore 7.50. Gli alunni maggiorenni e minorenni possono entrare in Istituto in ritardo provvisti di certificato medico e con la giustificazione sul libretto scolastico, non oltre le ore 9.15. Detta documentazione deve essere presentata dall’interessato in Segreteria Alunni dove verranno effettuati gli opportuni controlli. Dopo di che si recherà in classe dove il docente in servizio annoterà sul registro di classe “Ritardo giustificato”.

Gli alunni minorenni in ritardo entreranno in Istituto con giustificazione accompagnati da un  genitore o da chi ne fa le veci (cui sarà chiesto il documento di riconoscimento). Gli alunni maggiorenni attesteranno il loro ritardo con giustificazione scritta sul libretto scolastico. Il limite massimo di ritardi consentito è di 4 per quadrimestre e il superamento di tale limite incide sul voto di condotta.

L’uscita anticipata è concessa solo  per gravi e  comprovati motivi  è regolata nel seguente modo:

  • per gli alunni minorenni la richiesta deve essere fatta dal genitore sul Libretto scolastico e gli alunni in questione potranno uscire anticipatamente solo in presenza dei genitori  o di chi ne fa le veci.
  • per gli alunni maggiorenni è d’obbligo richiesta scritta su Libretto scolastico accompagnata da telefonata dei genitori o di chi ne fa le veci, alla Segreteria Alunni.
  • In ogni caso le uscite anticipate non saranno consentite prima delle 12.30. In casi eccezionali (visite mediche) e previa richiesta da parte dei genitori da pervenire al Dirigente Scolastico entro sette giorni dalla data in cui dovrà avvenire l’uscita anticipata, questa può essere consentita anche in deroga a quanto qui stabilito.

Nei cambi d’ora, o in caso di assenza del docente, gli allievi non devono allontanarsi dall’aula e devono tenere un comportamento disciplinato.

Durante l’intervallo delle lezioni gli alunni devono uscire dalle aule o dai laboratori, comportandosi in modo corretto ed educato, i rappresentanti di classe devono chiudere l’aula custodendone accuratamente la chiave e non cedendola ad altri, anche durante gli spostamenti da una sede di lezione all’altra.

Nessuno può uscire dalle aule durante le lezioni; tuttavia il docente può autorizzare l’uscita di uno studente alla volta, solo in caso effettiva necessità; nel caso l’allievo debba recarsi in Presidenza o in Biblioteca d’Istituto l’uscita sarà autorizzata mediante la compilazione di apposito modulo compilato dal docente in cattedra.

Per quanto concerne  i rapporti con la Segreteria, gli studenti potranno recarvisi solo nell’orario previsto o perchè convocati dalla Segreteria stessa.

Non è consentito consumare cibi e bevande nelle aule, nei laboratori e nella palestra. È fatto divieto agli allievi di entrare in aule non proprie in assenza delle classi titolari.

Gli allievi che si siano assentati dalle lezioni o dalle altre attività curriculari o programmate dall’Istituto sono riammessi con giustificazione scritta redatta sull’apposito libretto scolastico personale  firmata da un genitore, o da chi ne fa le veci,  che deve essere presentata nel giorno del rientro a scuola. Gli allievi maggiorenni possono firmare personalmente la giustificazione. Ogni cinque giustificazioni, la famiglia deve comunicare all’Istituto, entro la mattinata del rientro a scuola, di essere a conoscenza delle assenze dell’allievo.

Gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica devono restare in Istituto per svolgere l’attività alternativa.

Le domande per le Assemblee di Classe e di Istituto devono essere presentate, per l’autorizzazione, al Dirigente scolastico cinque giorni prima del loro svolgimento.

Le mancanze o infrazioni possono essere sanzionate con i seguenti provvedimenti disciplinari:

  1. a) Richiamo verbale
  2. b) Richiamo scritto vistato da un famigliare
  3. c) Annotazione su Registro di classe

d)Allontanamento temporaneo dello studente dalla comunità scolastica per un periodo non superiore a 15 giorni.

  1. e) Allontanamento temporaneo dello studente dalla comunità scolastica per un periodo superiore a 15 giorni.
  2. f) Allontanamento dello studente dalla comunità scolastica fino al termine dell’anno scolastico.
  3. g) Esclusione dello studente dallo scrutinio finale o non ammissione all’Esame di Stato.

NORME PER LA BUONA CONVIVENZA IN ISTITUTO

Gli alunni che riporteranno un voto in condotta pari a sette o inferiore non potranno partecipare alle visite e ai viaggi di istruzione e ad altre attività organizzate dalla Scuola. Il voto di condotta negativo inciderà in modo rilevante sul rendimento scolastico.

  • E’ obbligatorio attenersi alle norme del Regolamento di Istituto
  • A Scuola si deve avere un abbigliamento adeguato e tenere un comportamento corretto
  • In applicazione della Legge n. 128/2013 relativa al divieto di fumo è proibito fumare (anche la sigaretta elettronica) nei locali scolastici. I trasgressori saranno sanzionati con l’immediata sospensione dalle lezioni
  • Per garantire la sicurezza di noi tutti, è necessario ridurre al minimo l’uscita dalle aule durante le ore di lezione e soprattutto nel cambio d’ora. E’ buona norma utilizzare i distributori automatici di cibo e bevande solo durante l’intervallo.
  • E’ possibile consumare cibo e bevande solo nell’intervallo
  • Durante la permanenza in Istituto, in ottemperanza alla Direttiva n. 104/2007 del MIUR, i telefoni cellulari e materiale elettronico di Alunni e Docenti devono essere sempre tenuti spenti. Sono previste sanzioni per la mancata osservanza della norma. L’utilizzo dei telefoni cellulari come di palmari, tablet, I-pad, cuffie o strumentazioni tecnologiche è consentito per attività didattiche e previa autorizzazione del Docente che richiede l’utilizzo di detto materiale.
  • E’ possibile accedere alle palestre solo con le apposite scarpe che devono essere indossate prima dell’ora di lezione

Per il buon funzionamento dell’Istituto e per una positiva collaborazione tra tutte le componenti della Scuola, è bene non lasciare libri, quaderni o altro materiale personale sotto i banchi, così pure è bene lasciare l’ambiente di lavoro (aule, palestra, laboratori, strumenti utilizzati, ecc.) pulito e in ordine.