Ultima modifica: 16 Gennaio 2019

GITA ALLA MOSTRA DI MARC CHAGALL (ASTl – 11 gennaio 2019)

Nella mattinata dell’11 gennaio, le classi 1aA, 2aA e 3aA Costruzioni, Ambiente e Territorio e la 3aA Amministrazione, Finanza e Marketing dell’Istituto Superiore “Leardi” hanno avuto l’opportunità di visitare la città di Asti, città dalla storia secolare. Gli alunni in mattinata hanno visitato la cattedrale di S. Maria Assunta, la chiesa di San Secondo, patrono della città e, a seguire, la mostra “Colore e magia” sul pittore Marc Chagall. I quadri, esposti a Palazzo Mazzetti, provengono da diverse collezioni private, quindi l’evento, che si concluderà il prossimo 27 febbraio, rappresenta un’occasione da non perdere.

Marc Chagall nasce a Vitebsk (Russia) nel 1887 da una famiglia ebrea e muore a Saint Paul de Vence, in Francia, nel 1985. L’artista esprimeva il suo estro creativo in più modalità: non era infatti solo un pittore, sua attività più nota, ma anche scultore e scrittore. Nei suoi dipinti crea un universo caratteristico, un mondo di sogni e colori dalle infinite sfumature, paesaggi popolati da personaggi reali e immaginari presenti nella sua fantasia. Gli elementi che caratterizza i quadri di Marc Chagall hanno un significato preciso. Particolare funzione svolgono i colori: il blu ad esempio simboleggia qualcosa di importante e nei suoi quadri viene utilizzato per dipingere la Madonna e altre figure; il verde per colorare l’asino, soggetto presente in molti suoi quadri che rimanda all’artista stesso; il rosso indica l’amore e, per questo, Chagall colora spesso con questa tinta la sua amata, Bella, di rosso. I temi principali dei quadri in mostra sono i ricordi d’infanzia del pittore, la sua fede, le tradizioni ebraiche e russe e il suo amore verso Bella e Valentina. Chagall ama il mondo intorno a lui, gli animali, il sole, la natura, la poesia e Dio, soffre per la persecuzione, la guerra, l’ingiustizia. Sogna e crea questo mondo immaginario colmo di vita; come lui stesso dice: “Nella vita, proprio come nella tavolozza dell’artista, c’è un solo colore che dà senso alla vita e all’arte, è il colore dell’amore“.

Linda Negri 3A CAT