Ultima modifica: 13 Febbraio 2019

Comunicato “Ragazzi in aula” – Accolta proposta del Leardi

CASALE – (gpc) Serena Alemano, Alessi Borghino, Drita Guce, Miriana Massaza, Roberta Morosin, Martina Ortolan, Erika Zanzi: sono questi i sette ragazzi della 4° A Turismo che (con la guida dei docenti d. Gian Paolo Cassano e Lucia Passioni) sono risultati vincitori della edizione 2019 di “Ragazzi in aula”, il progetto di “open government” del Consiglio Regionale del Piemonte che consente ai giovani delle scuole secondarie di secondo grado di entrare in Consiglio regionale e di conoscere i processi decisionali che caratterizzano l’Assemblea legislativa. Dal 1998 ad oggi ha coinvolto 4.100 studenti piemontesi.

Venerdì 15 marzo, insieme ad altri 4 gruppi classe piemontesi parteciperanno all’assemblea speciale del Consiglio regionale (presieduta dal presidente Nino Boeti) in cui a sedere negli scranni dei consiglieri saranno i ragazzi vincitori che presenteranno le loro proposte per la loro approvazione, facendo per un giorno i consiglieri regionali. Essi inoltre hanno vinto il premio di € 2000 per la scuola.

I ragazzi hanno proposto una proposta di legge al Parlamento nazionale che si inserisce in quella dimensione di sensibilità ecologica che porti all’eliminazione della plastica non riciclabile, favorendo buone pratiche ambientali.

I progetti di legge selezionati vengono poi trasmessi sistematicamente ai gruppi consiliari, come nel caso della legge regionale, la n. 33 del 3 dicembre 2008, “Valorizzazione dei quadranti solari”, nata da un’idea dei ragazzi del liceo classico Arimondi di Savigliano (Cuneo) presentata nel 2005.

Gian Paolo Cassano