Ultima modifica: 24 Dicembre 2019

Internazionalizzazione dell’impresa fattore strategico di crescita anche per il LEARDI

Una nuova opportunità di alta formazione è stata offerta dall’Istituto Superiore Leardi agli studenti del corso serale di Amministrazione, Finanza e Marketing.

Venerdì 13 dicembre 2019 alcuni studenti secondo periodo didattico del corso serale AFM e della 5 A Turismo hanno partecipato al convegno organizzato dallo Studio dei dottori commercialisti e revisori legali Pessina Bajardi Bollo di Casale Monferrato presso il Castello del Monferrato sul tema “Internazionalizzazione dell’impresa come fattore strategico di crescita”.

Tre i relatori che si sono succeduti nel presentare il tema del convegno: ognuno sotto un aspetto diverso.

L’Avv. Licia Mattioli, vice presidente Confindustria Nazionale nonché amministratore delegato di Mattioli Spa, ha precisato come oggi l’impresa, anche di piccole dimensioni, a causa di una economia stagnante e una crescita del PIL uguale a zero, debba rivolgersi per sopravvivere al mercato estero. La relatrice ha sottolineato come l’impresa italiana sia considerata da tutti i Paesi una eccellenza in ogni settore produttivo e per questo motivo debba essere tutelata e salvaguardata. La Vice Presidente di Confindustria, grazie al proprio mandato all’internazionalizzazione, ha potuto constatare come l’Italia sia riuscita a fare squadra nella stipula degli accordi internazionali. Politica, Governo, Cassa Depositi e Prestiti e Farnesina hanno lavorato insieme per raggiungere lo scopo comune. Ora si stanno adoperando affinché le Piccole e Medie Imprese collaborino con le grandi aziende nazionali e internazionali.

Il Dott. Patrick Klein nel proprio intervento ha posto l’attenzione sull’esperienza di internazionalizzazione di grande successo acquisita dal Gruppo Buzzi Unicem. Ha spiegato come il Gruppo, di cui è il Direttore Finanziario, da piccola impresa famigliare, attraverso passaggi, investimenti e acquisizioni effettuate durante il lungo periodo di sviluppo aziendale, abbia raggiunto l’attuale assetto proprietario e la propria presenza nei vari territori internazionali.

Nell’ultimo intervento si è parlato di come il sistema bancario possa essere presente nel processo di internazionalizzazione delle imprese. Il Dott. Enrico Berruti, responsabile del settore mercato imprese della Cassa di Risparmio di Asti, ha affermato quanto sia necessario creare con l’impresa, non solo un rapporto di banca-correntista, ma anche una relazione di ascolto e vicinanza sul territorio e che le imprese internazionalizzate hanno la capacità di adattarsi e di saper competere non solo nel mercato nazionale ma anche in altri mercati.

Durante questa esperienza formativa gli studenti hanno potuto vedere applicate nella realtà le nozioni imparate durante il corso serale nonché di comprendere il linguaggio utilizzato e il contenuto delle slide proiettate dai relatori.

Si ringrazia l’Istituto Leardi, e lo studio Pessina, Bajardi e Bollo per aver programmato e consentito agli studenti del corso serale questo momento di alta formazione professionale.

Paola Barbaglia SECONDO PERIODO DIDATTICO CORSO AFM SERALE