Ultima modifica: 27 Aprile 2020

“LEARDI”, CONCLUSA LA DISTRIBUZIONE DEI COMPUTER AGLI STUDENTI

Così garantiamo il diritto allo studio dei nostri alunni

Un altro passo verso la piena realizzazione della DaD (Didattica a Distanza) è stato compiuto all’Istituto Superiore “Leardi”: si è appena conclusa la distribuzione dei computer agli studenti privi di adeguate strumentazioni informatiche, la quale ha impegnato per circa una settimana il personale scolastico e l’Ufficio Tecnico.

Grande soddisfazione da parte del Dirigente Scolastico, prof.ssa Nicoletta Berrone: «Da un punto di vista organizzativo, si è trattato di un passaggio articolato, ma che si è svolto al meglio con la piena collaborazione degli insegnanti, delle famiglie e del personale scolastico, cui rivolgo il mio ringraziamento». Se in un primo momento docenti coordinatori hanno mappato e segnalato, con la regia dell’Animatore digitale, prof. Ilenio Celoria, le reali esigenze tecniche degli studenti, successivamente sono iniziate le operazioni di reperimento e di consegna dei computer in comodato d’uso gratuito ai circa sessanta alunni che hanno presentato la domanda. «Con la quota stanziata al “Leardi” dal Ministero dell’Istruzione – spiega il responsabile informatico, ing. Marcello Gilardenghi è stato possibile procedere all’acquisto di ventisette computer nuovi che, in tempi rapidi, sono poi stati assegnati agli studenti per svolgere proficuamente le attività di DaD».

Non si è trattato soltanto di nuove acquisizioni, ma anche di riconversioni di strumentazioni già in possesso dell’Istituto: agli studenti interessati dei corsi “Costruzioni, Ambiente e Territorio” e “Grafica e Comunicazione”, con particolare attenzione agli alunni delle classi terminali che tra poche settimane dovranno sostenere l’Esame di Stato, è stato distribuito uno dei PC presenti nei laboratori scolastici: «Si è trattata di una scelta ponderata – chiarisce il Dirigente Scolastico, Nicoletta Berrone  – poiché su quei dispositivi erano già presenti i programmi specialistici delle discipline di indirizzo. Gli studenti potranno così ultimare la loro preparazione all’Esame con il supporto di tutti gli strumenti informatici necessari». Il Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi, a testimonianza del sostegno che l’Amministrazione comunale ha dato a tutte le scuole cittadine, ha preso atto dell’intenso lavoro svolto dal “Leardi”, assistendo anche alla consegna di alcuni computer alle famiglie richiedenti.

Alcuni computer sono stati distribuiti anche agli alunni del plesso “Luparia” di San Martino di Rosignano. In via del tutto eccezionale, per venire incontro alle esigenze di studio degli studenti delle classi quinte del convitto residenti in Valle d’Aosta, i docenti Ferruccio Battaglia e Claudio De Giovanni, responsabile del convitto, hanno raccolto e inviato una quindicina di scatoloni pieni di libri e manuali, lasciati dagli alunni durante la pausa didattica di Carnevale e da quel momento del tutto impossibilitati al ritiro del materiale scolastico per via delle restrizioni alla circolazione.

«Anche in questa situazione di emergenza, l’interesse primario del “Leardi” è garantire a tutti i suoi studenti il diritto allo studio, sancito dalla Costituzione – conclude il Dirigente Scolastico, Nicoletta Berrone. – Non è ancora concluso il lavoro per superare il digital divide che ancora interessa alcuni nostri alunni: il nostro nuovo obiettivo è collaborare a risolvere il problema della connettività e dell’accesso alla rete internet. Stiamo segnalando i casi di difficoltà e ci impegneremo, per quanto ci è possibile, a supportare le famiglie anche su questo aspetto, di concerto con l’amministrazione comunale, che ha rinnovato la propria disponibilità per la risoluzione delle criticità e offerto contributi economici».

Redazione “Leardi”