Ultima modifica: 29 Ottobre 2020

Io Studio 3.0

Si è concluso, lo scorso martedì 27 ottobre, il corso di formazione “Io Studio 3.0” organizzato per i docenti dell’Istituto Superiore “Leardi”. L’iniziativa, rientrante negli obiettivi prefissati dal Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), intendeva offrire un aggiornamento professionale degli insegnanti, che da quest’anno dovranno svolgere le loro lezioni attraverso la Didattica Digitale Integrata (DDI).

«L’Istituto da anni ha intrapreso un percorso di integrazione delle nuove tecnologie alla pratica didattica – spiega il prof. Ilenio Celoria, animatore digitale al “Leardi”. – Negli ultimi mesi, anche grazie ai fondi dei bandi PON, si è intensificato lo sforzo nella digitalizzazione, con l’acquisto di schermi touch, computer e altre dotazioni all’avanguardia: la formazione del personale docente rappresenta la fase successiva per il raggiungimento di una didattica innovativa di qualità».

Il corpo insegnanti del “Leardi” ha risposto positivamente alla proposta di aggiornamento, che si è svolta interamente in modalità a distanza per un totale di tre incontri, e più di 80 docenti hanno aderito con entusiasmo. Gli argomenti affrontati sono stati molteplici: «Le tre lezioni sono state progettate secondo una progressione di difficoltà, – chiarisce la prof.ssa Francesca Agate, cotitolare del corso insieme a Ilenio Celoria – se inizialmente abbiamo fatto lavorare i partecipanti, attraverso esercitazioni pratiche, con gli strumenti del pacchetto Google per condividere contenuti e lavorare in rete, come Google Drive, Classroom e Meet, nel secondo appuntamento ci siamo concentrati sui programmi per utilizzare i nuovi schermi, come Jamboard, e sulle funzionalità per risolvere problematiche legate alla DDI, come l’impiego di EquatIO per integrare con più facilità formule matematiche ai materiali delle lezioni. Infine, un capitolo specifico è stato dedicato agli strumenti per creare videolezioni, per valutare a distanza e alle applicazioni più specialistiche, per esempio AutoCad online per il corso Costruzioni, ambiente e territorio».

Ancor di più in questo momento di incertezza, dovuto all’emergenza sanitaria in atto, la scuola non può lasciarsi trovare impreparata e gli insegnanti del “Leardi” vogliono offrire ai propri studenti, nelle modalità previste dalla normativa anticovid vigente, una didattica di qualità, per contenuti e per mezzi di comunicazione innovativi. Saper veicolare il sapere, attraverso canali e strumenti diversi, dunque, diventa un obiettivo primario per non perdere di vista la finalità principe dell’insegnamento: rendere gli studenti di oggi dei cittadini attivi, partecipi e consapevoli, pronti ad affrontare le sfide del domani.

Redazione “Leardi”




Link vai su