Ultima modifica: 24 Gennaio 2022

“Leardi”, la parola ai geometri e ai ragionieri

Corso Costruzioni, Ambiente e Territorio: la testimonianza di Gabriele Fava e Irene Ferro

Gabriele Fava e Irene Ferro sono due ex alunni del corso “Costruzioni, Ambiente e Territorio” del “Leardi” che, dopo aver superato con successo gli Esami di Stato la scorsa estate, hanno avuto la possibilità di partecipare a un’iniziativa di mobilità internazionale Erasmus+ dedicata a giovani professionisti in formazione.

Grazie a “MO.O.V.E.you – Mobilities for vet young learners”, questo il nome dell’iniziativa promossa dal Collegio dei geometri e dei geometri laureati di Alessandria, i due neodiplomati hanno potuto svolgere uno stage professionalizzante di quattro mesi a Malta, una realtà molto dinamica nel settore delle costruzioni: «Nonostante il patrimonio immobiliare sia piuttosto datato, nel piccolo stato nel cuore del Mediterraneo è in corso un forte sviluppo edilizio e le competenze di un geometra sono preziose» spiegano Fava e Ferro. Partiti nel settembre 2021, nonostante le incertezze dell’emergenza sanitaria hanno potuto trasferirsi a Mellieha, una cittadina a nord dell’isola, dove hanno potuto vivere un’esperienza professionale e di vita notevole. «Siamo partiti per Malta insieme a una decina di neodiplomati geometri come noi provenienti da tutta Italia, dal lago Maggiore a Roma – commentano gli ex alunni – Questo ci ha offerto un’opportunità di scambio e di confronto davvero preziosa: il convivere con altri cinque coetanei diplomati geometri nello stesso alloggio poi ha creato tra noi spirito di squadra e ci ha dato la grinta di affrontare il periodo maltese nel migliore dei modi».

Durante il loro tirocinio hanno potuto affinare le competenze sviluppate nel corso di studi al “Leardi”: nello studio presso il quale erano impiegati, si sono occupati di progettazione attraverso i software professionali AutoCAD 2D e SketchUp 3D, con cui hanno potuto collaborare a realizzare la progettazione architettonica inserita nell’ambito della ristrutturazione dell’edilizia del patrimonio esistente, con interfaccia su aspetti impiantistici e strutturali. Inoltre, non sono mancate le uscite nei cantieri, dove si sono occupati di misurazioni e rilevazioni sul campo, e una full immersion in un Paese anglofono, dove hanno potuto migliorare rapidamente le loro capacità comunicative in lingua inglese.  

Entrambi esprimono soddisfazione per il periodo di stage che si è appena concluso: «Vivere per un periodo in un Paese straniero, crocevia di culture e tradizioni differenti, con un clima mite e una popolazione espansiva e cordiale, dove è stato possibile mettere a frutto le nostre capacità di geometri è stata un’esperienza che non solo arricchisce il nostro curriculum vitae, ma ci rende cittadini più aperti, più consapevoli e più europei».        

Corso Amministrazione, Finanza e Marketing: la testimonianza di Leonardo Deambrogio

Il corso “Amministrazione, Finanza e Marketing” (quello che un tempo si chiamava “ragioneria”) offre un percorso di studi di impronta economica, che spazia dall’ambito della contabilità e dell’amministrazione di imprese, alle lingue straniere e all’uso di specifici software professionali, come il gestionale Zucchetti.

La preparazione che il corso AFM garantisce tuttavia non è circoscritta a mere competenze più professionalizzanti: lo testimonia lo studente Leonardo Deambrogio (5aA AFM), che è stato recentemente premiato a Roma per il risultato ottenuto alla fase nazionale delle Olimpiadi di italiano: dopo il primo premio nella categoria Junior dell’a.s. 2018-2019, lo scorso anno è salito nuovamente sul podio, piazzandosi al secondo posto nella categoria Senior.

«Martedì 21 dicembre, nella sede centrale di Confindustria a Roma, ho partecipato all’evento “I fuoriclasse della scuola”, durante il quale venivano conferite borse di studio agli studenti vincitori a livello nazionale di competizioni e concorsi organizzati dal Ministero dell’Istruzione» racconta Deambrogio.  Alla cerimonia erano presenti il Ministro Patrizio Bianchi, il vicepresidente di Confindustria Giovanni Brugnoli, l’ideatrice del progetto Alessandra Losito e alcuni dei benefattori: le borse di studio conferite sono state offerte da diversi soggetti, per lo più imprese, che hanno aderito a questa iniziativa.

Durante la cerimonia, il ministro ha rimarcato l’importanza del merito nella scuola e soprattutto ha invitato tutti gli studenti a non definirsi come protagonisti del futuro ma del presente, mentre Giovanni Brugnoli e i finanziatori delle borse di studio hanno invece sottolineato l’importanza di una collaborazione tra il mondo della scuola e quello delle imprese, tra pubblico e privato. «È stato per me emozionante partecipare a questa premiazione – continua l’alunno – perché ho avuto l’occasione di ritrovarmi insieme a tanti giovani come me che si sono distinti in un determinato ambito di studi e perché ho potuto rappresentare il mio Istituto in una circostanza così prestigiosa».

La preparazione dello studente del corso AFM, giunto all’ultimo anno, si è arricchita con ulteriori progetti a completamento dell’offerta formativa. Deambrogio mette in evidenza in particolare la formazione organizzata da Unicredit “Startup your life”, che gli ha permesso di approfondire temi finanziari e di economia politica ad attività di orientamento in uscita: «Il corso organizzato da UniCredit quest’anno si è concentrato sull’orientamento per noi studenti di quinta, per quanto riguarda sia la prosecuzione degli studi a livello universitario, sia l’ingresso nel mondo del lavoro. In merito all’orientamento universitario, il percorso non soltanto ha cercato di aiutare noi studenti a capire quale possa essere la strada giusta per noi dopo il diploma, ma ha anche proposto tecniche di studio e memorizzazione che potranno esserci utili nei prossimi anni. Per quanto riguarda invece il mercato del lavoro, il corso ci ha esposto quali sono i diversi tipi di contratti, come è possibile accedere al mondo del lavoro e come presentare i documenti necessari, a partire dal Curriculum vitae. È importante infatti presentare al meglio le proprie capacità e conoscenze, e questo può essere fatto anche utilizzando social network specializzati come LinkedIn, che il corso insegna a utilizzare al meglio».




Link vai su