Ultima modifica: 6 Aprile 2022

OGNI GOCCIA CONTA: RINNOVATO IL PROGETTO DEL ROTARY CLUB CON I GRAFICI DEL “LEARDI”

Visto il successo dello scorso anno, il Rotary Club di Casale Monferrato rinnova la collaborazione con l’Istituto Superiore “Leardi” per l’iniziativa “Ogni goccia conta”, un progetto di promozione di buone pratiche e di sensibilizzazione alle questioni ambientali.

Per questo, gli studenti delle classi quarte del corso “Grafica e comunicazione” sono invitate a progettare, supportati dagli insegnanti delle discipline d’indirizzo, un nuovo logotipo da stampare sulle nuove borracce “plastic free” che verranno realizzate e distribuite ad una selezione di studenti delle quarte e quinte delle scuole primarie e del primo anno delle scuole medie del territorio.

«Ringrazio il Presidente del Rotary Club Alessandro Boverio e Lorenzo De Magistris, account supervisor di DDB Group Italy, per aver scelto nuovamente il nostro Istituto per questa importante iniziativa – spiega il Dirigente Scolastico prof.ssa Nicoletta BerroneI nostri alunni, che già lo scorso anno si erano cimentati nella realizzazione grafica di progetti, avranno nuovamente l’opportunità di sviluppare competenze professionalizzanti sempre più richieste nel mondo del lavoro, nonché sarà per loro un momento per riflettere sull’impatto delle plastiche sull’ambiente». 

La presentazione della nuova edizione di “Ogni goccia conta” si è svolta lo scorso 12 marzo, nell’Aula Magna d’Istituto, alla presenza del membri del Rotary Boverio e De Magistris: durante l’incontro, è stato possibile per i ragazzi delle classi quarte osservare da vicino la borraccia che è stata realizzata nel corso del passato anno scolastico. L’iniziativa rientra nell’ambito dei PCTO, Percorsi per le competenze territoriali e l’orientamento: «La proposta sarà molto stimolante per i nostri ragazzi, perché potranno seguire ogni fase di realizzazione del progetto, dall’ideazione e dalla ricerca iconografica, agli schizzi preparatori fino all’ultimazione finale – spiega il prof. Andrea Agliotti, docente di Progettazione multimediale – Le richieste avanzate dal Rotary sono precise e dettagliate, come in un autentico lavoro che i nostri studenti potranno in futuro sviluppare nel mondo del lavoro. Inoltre, i nostri alunni sono molto sensibili ai temi ambientali, tra cui il contrasto allo spreco idrico e allo spreco di materiali plastici, per cui faranno del loro meglio per riuscire a soddisfare i committenti

«Riteniamo importante sensibilizzare al rispetto dell’ambiente i bambini, già dalla tenera età – commentano gli studenti coinvolti – I dati sull’inquinamento e sullo smaltimento dei rifiuti mostrano quanto sia prioritario ridurre l’impiego di oggetti usa e getta, a cui siamo abituati.  Il riutilizzo è dunque una strada percorribile e sostenibile: l’idea di sostituire la classica bottiglietta di plastica con una borraccia è una scelta più green e maggiormente rispettosa della natura».

«Per quanto riguarda il progetto, il logo dovrà essere accattivante, nei colori e nel disegno – continua Bianca Timofte, 4aB Grafico – Questo è un principio che noi alunni del corso Grafica e Comunicazione abbiamo appreso fin dalle prime lezioni: l’immagine è un fattore primario della percezione ed è un veicolo immediato dei messaggi».

Tra i logotipi che verranno realizzati si terrà un “contest di idee”: il Rotary Club prenderà in esame le proposte degli studenti e decreterà il progetto vincitore del concorso, che avrà diritto a comparire sulle borracce distribuite nei prossimi mesi.

 Redazione “Leardi”

 




Link vai su