Ultima modifica: 13 Gennaio 2023

Corso “3D-Lab” – Modellazione tridimensionale digitale, render e animazione

Un nuovo progetto per ampliare l’offerta formativa rivolta agli studenti dell’Istituto Leardi: nel mese di dicembre, infatti, è stato attivato un corso di modellazione 3D dedicato agli studenti delle classi quarte e quinte degli indirizzi Grafica e Comunicazione, Costruzioni Ambiente e Territorio e Liceo Artistico.

Questa iniziativa, fortemente voluta dagli studenti e sostenuta dal Dirigente Scolastico e dal prof. Ilenio Celoria, docente dell’Istituto e responsabile del progetto, permetterà agli studenti di arricchire il proprio curriculum, presentandosi come professionisti dotati di competenze sempre più richieste nel panorama lavorativo attuale. «L’idea di questo corso – spiegano Edoardo Marino e Cesare Riboni della classe 4^A Grafica – è nata quasi in modo casuale. Ci stavamo appassionando alla modellazione 3D e volevamo avvicinarci a questo mondo da autodidatti, ma i nostri computer personali non disponevano della tecnologia adatta, così abbiamo chiesto la disponibilità di un laboratorio nelle ore pomeridiane per esercitarci. La nostra richiesta di aiuto si è trasformata, grazie alla disponibilità della nostra Dirigente e del prof. Celoria, in una grande opportunità non solo per noi, ma per molti nostri compagni che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa» Il corso è articolato in due sezioni, la cui docenza è affidata a esperti esterni e interni al corpo docenti, che avvicineranno gli studenti all’utilizzo di software come Rhinoceros e Blender, molto usati nei settori della modellazione 3D e della computer grafica e animazione tridimensionale. «Quest’anno – spiega il prof. Celoria – inauguriamo un corso innovativo e importante per i nostri studenti. I professionisti che intendono approfondire l’utilizzo di questi software, infatti, devono sostenere costi molto alti per la propria formazione, mentre con questa iniziativa, che pure ha comportato un investimento notevole per il nostro Istituto, gli alunni potranno formarsi gratuitamente con docenti esperti. Speriamo, infine, che questa sia un’occasione di approfondimento non solo per i ragazzi ma anche per i docenti, che potranno seguire liberamente le lezioni».




Link vai su